Una relazione d'aiuto

Una mano in tempo di emergenza

L’emergenza Covid-19 sta generando una enorme domanda di cura delle persone.
In modo più immediato e urgente, dal punto di vista materiale: salute, bisogni primari, il lavoro, la scuola.

Col passare dei giorni di lockdown appare sempre più importante anche la cura dell’interiorità delle persone.

Angosce, preoccupazioni, rabbia, dolore, frustrazioni, paure, disorientamento stanno segnando il quotidiano di molti.
Come anche la fatica delle convivenze forzate o delle solitudini obbligate, la difficoltà di mantenere un ordine di vita in condizioni straordinarie, il peso di gestire molte domande senza risposta.

Tutto questo può raggiungere livelli tali da richiedere interventi specializzati, ma non sempre.
Nella maggior parte dei casi, può invece manifestarsi come disagio contenuto, comunque bisognoso di qualche forma di aiuto.


Negli anni ho acquisito alcune competenze specifiche come quelle del Coaching e del Counselling.

Si tratta di strumenti per l’accompagnamento e il sostegno delle persone che si trovano in situazioni di difficoltà, oppure che sono costrette ad affrontare cambiamenti improvvisi e contesti nuovi, o che intendono intraprendere scelte decisive, o che desiderano prendere consapevolezza delle proprie potenzialità, o che vogliono gestire con più padronanza le situazioni in cui si trovano.

Vorrei mettere liberamente a disposizione queste competenze a coloro che, in questo tempo di emergenza, sentono il bisogno di una relazione d’aiuto.

Lo faccio proponendo quattro percorsi di Coaching e dando disponibilità a colloqui di Counselling.


Ti chiedo la gentilezza di prendere visione della proposta, di non esitare ad accoglierla se ritieni di averne bisogno e di diffonderla presso coloro che pensi possano trarne giovamento.

VAI ALLA PROPOSTA

Ti ringrazio molto e ti mando un caro saluto.

don Cristiano.